Seleziona una pagina

Ferrigni 11

OPERE D’ARTE E OGGETTI ICONA DEL DESIGN IN UN APPARTAMENTO CHE RACCHIUDE IL FASCINO DELLA NAPOLI BORGHESE

La ristrutturazione di un appartamento in un palazzo antico del quartiere Chiaia, firmato Officine Architetti Napoli.

In questo progetto, realizzato a Napoli dallo studio di architettura e design Officine Architetti, i tratti di un passato ricco di fascino si mescolano all’idea contemporanea dell’abitare, con l’intento di cercare quel giusto equilibrio fra antico e moderno. Siamo in un appartamento dalle grandi quadrature e dai soffitti alti, nel quartiere Chiaia, nel quale una ristrutturazione conservativa e rispettosa dell’esistente, fornisce una rilettura attuale della casa mantenendo i segni del passato.

I progettisti, rispondendo alle esigenze della committenza, miravano a realizzare un ambiente domestico discreto e confortevole, che non rinunciasse però a precise suggestioni tattili e visive. Da qui l’uso predominante del bianco e di materiali di pregio, come il marmo e il parquet a spina ungherese, abbinati a oggetti iconici del design. Dall’ingresso si accede alla zona living, dove si apre un salone, il cui  spazio è caratterizzato dalla presenza di soffitti in legno con le travi a vista tinteggiate in grigio,  con la precisa volontà di valorizzare la storia dell’appartamento, invece di sovrascriverla, azzerandola.

Il salone è pieno di contrasti fra elementi d’epoca e oggetti di design di architetti famosi.

In questo ambiente trovano alloggio, infatti, il tavolo in vetro Doge di Carlo Scarpa per Cassina e le sedie a sbalzo di Mart Stam per Thonet. Non mancano di farsi notare oggetti che hanno fatto la storia del design e che è tutt’oggi sono best seller dell’illuminazione.  La lampada da terra Arco di Flos disegnata da Achille Castiglioni ad illuminare il tavolo della zona pranzo, la Toio  di Achille e Pier Giacomo Castiglioni ad illuminare un opera di Schifani, la Parentesi di Achille Castiglioni e Pio Manzù per Flos, accanto alla libreria nel soggiorno, un’altra icona del design italiana, tutt’oggi molto presente nelle case di tutto il mondo. La grande libreria bianca disegnata dagli architetti, accoglie una variegata quantità di oggetti che raccontano la storia e le passioni della famiglia in cui spicca il loro raffinatissimo gusto per l’arte e il design. Nel percorso verso il terrazzo il parquet s’interrompe e lascia spazio a una pavimentazione in ceramica i cui segni rimandano alle geometrie delle maioliche dei secoli passati. Le stesse ceramiche le troviamo nella cucina i cui mobili in legno laccato bianco si integrano con lo snack e la bottigliera in rovere naturale,  gradevole è  il contrasto dei bianchi e dei neri, sia del top che della pavimentazione, una scelta semplice ma che dona movimento ed eleganza all’ambiente. La stanza padronale è illuminata dalle Velella di Achille e Pier Giacomo Castiglione, un letto antico rivestito in velluto blu di prussia e le pareti azzurre che ospitano  un’opera di De Mura, quanto basta a rendere anche questo ambiente ricco di fascino antico e bellezza contemporanea.

Officine Architetti Napoli

fotografia: Archivio Officine

TI PIACE IL NOSTRO ULTIMO LAVORO?
VUOI CONDIVIDERE UNA TUA IDEA O RICHIEDERE UNA CONSULENZA?
COMPILA IL FORM E TI RICONTATTIAMO APPENA POSSIBILE

PRIVACY

13 + 9 =