Seleziona una pagina

Posillipo 80

L’intenso blu del mare e del cielo si mescola al blu degli interni creando un unicum cromatico con il panorama circostante.

Firmata dallo studio  Officine Architetti, la ristrutturazione di questa casa è un mix tra eleganza classica e colore, un felice connubio tra passato e presente.

In questo progetto, realizzato a Napoli nel quartiere Posillipo, dallo studio di architettura e design Officine Architetti, l’antico si mescola alla contemporaneità del vivere moderno, alla ricerca di un nuovo equilibrio.

L’antica dimora, oggetto della ristrutturazione è parte di una villa del 700, obiettivo primario degli architetti è stato recuperare e preservare l’esistente.

I progettisti, nel pieno rispetto delle esigenze della committenza hanno ridisegnato e rimodulato la distribuzione dei vari ambienti.

L’utilizzo del blu per gli arredi a scomparsa e il bianco delle pareti e degli stucchi, il marmo e il parquet a spina italiana accostato alle antiche riggiole napoletane sapientemente recuperate, sono esempi di perfetta integrazione e armonia visiva. 

Dall’ingresso si accede al corridoio che in realtà sarebbe riduttiva come definizione, infatti più appropriato parlare di un  percorso ricco di arredi antichi, oggetti di design, opere d’arti, pareti mobili che nascondono ambienti di servizio e non da poco, un favoloso cono ottico verso l’esterno, da cui sono ben visibili il mare e l’isola di Capri.

 L’intera dimora è caratterizzata dalla presenza di soffitti alti impreziositi da cornici in stucco,

Rifiniture dal fascino antico e arredi dalle linee contemporanee convivono armoniosamente all’interno di questa casa napoletana.

Nel salone la grande libreria blu disegnata dagli architetti funge da filtro e passaggio con  lo studiolo, peculiarità di questo spazio sono le antiche travi in castagno recuperate e tinteggiate, con la precisa volontà di valorizzarne la storia invece di sovrascriverla, azzerandola.

Particolare della dimora è la veranda che collega la zona giorno e la zona notte, caratterizzata da vetri colorati e telaio in ferro battuto, risalente alla fine dell’ottocento, che gli architetti hanno pienamente recuperato.

La fluidità degli spazi fa sì che il passaggio da un ambiente a un altro avvenga con piacevole fluidità. Un gioco equilibrato di colori che riflettono la luce e la assorbono segna il passaggio da un ambiente all’altro senza contrasti.

Le note di blu delle pareti sono bilanciate dalla luminosità intensa proveniente dalle finestre, che si aprono sulla grande terrazza che abbraccia il golfo di Napoli.

Officine Architetti Napoli

fotografia: Archivio Officine

TI PIACE IL NOSTRO ULTIMO LAVORO?
VUOI CONDIVIDERE UNA TUA IDEA O RICHIEDERE UNA CONSULENZA?
COMPILA IL FORM E TI RICONTATTIAMO APPENA POSSIBILE

PRIVACY

6 + 2 =