Seleziona una pagina

Raffaello 28

Trasformazione di una casa degli Anni ’70 in un’Oasi di Armonia e Sostenibilità”

Introduzione:

La dimora oggetto dell’intervento da parte dello studio di progettazione napoletano Officine Architetti, è parte di un prestigioso complesso residenziale risalente agli anni 70. Siamo a Napoli nel quartiere collinare del Vomero. Il progetto ha coinvolto la demolizione di tutte le pareti esistenti per creare una distribuzione planimetrica completamente nuova, dividendo l’abitazione in due grandi aree: la zona giorno e la zona notte.

Armonia dei contrasti:

L’alternanza armoniosa del bianco e del nero, che nasconde e promuove volumi e vuoti, è un segno distintivo dello studio Officine Architetti. Questo contrasto evoca il susseguirsi del giorno e della notte, simboleggiando l’armonia del concetto yin e yang. L’uso sapiente di questi colori permea ogni ambiente della dimora, creando uno spazio suggestivo e senza tempo.

Luce e connessione visiva:

Un elemento chiave del progetto è l’uso strategico del vetro come elemento divisorio tra la cucina e la zona giorno. Questa scelta consente una connessione visiva tra gli ambienti, donando una sensazione di apertura e luminosità. L’illuminazione naturale gioca un ruolo fondamentale, filtrando attraverso ampie finestre e donando grazia alle superfici. La luce naturale contribuisce a creare un’atmosfera accogliente e serena in tutta la casa.

Materiali sostenibili e armonia con la natura:

La ricerca costante dell’equilibrio e dell’armonia si riflette anche nella scelta ponderata del legno di rovere per la pavimentazione, un materiale che unisce in modo naturale e caldo tutti gli ambienti. Questo approccio minimalista caratterizzato da linee pulite e materiali pregiati crea uno spazio senza tempo, permeato di tranquillità e serenità.

Cura dei dettagli e sostenibilità:

Ogni dettaglio dell’intervento è stato curato con meticolosa attenzione, dalla selezione dei materiali alla realizzazione degli arredi su misura, tutti firmati dallo studio di progettazione napoletano . Gli architetti hanno adottato un approccio sostenibile, utilizzando materiali eco-compatibili e tecniche costruttive a basso impatto ambientale durante l’intero processo di ristrutturazione. Questa dedizione alla sostenibilità è evidente in ogni aspetto della casa, offrendo un esempio virtuoso di design responsabile.

Complementi di arredo e collaborazioni d’eccellenza:

Gli architetti hanno curato la selezione dei complementi di arredo con grande attenzione, affidandosi alle firme dei più famosi designer italiani e alle aziende di arredo che rappresentano l’eccellenza nel settore. Marchi prestigiosi come Max Alto per la camera da letto, Lago per il tavolo, Flextim per il divano, Reggiani l’illuminazione, Cristalia gli sgabelli e Kartell le sedie, hanno contribuito a impreziosire gli ambienti, rendendo la dimora un esempio di eleganza e stile.

Conclusioni:

Officine Architetti ha dimostrato la propria maestria nella trasformazione di una casa degli Anni ’70 in un’oasi di armonia e sostenibilità. Grazie alla ricerca dell’equilibrio tra materiali, colori e luce, ogni spazio della dimora trasmette una sensazione di benessere e tranquillità. L’attenzione ai dettagli e la scelta di materiali eco-compatibili evidenziano un profondo impegno per un design responsabile. L’architettura e il design si uniscono in questa dimora per creare un ambiente senza tempo, dove la natura e l’armonia si fondono in modo unico.

Officine Architetti Napoli

fotografia: Roberto Pierucci

TI PIACE IL NOSTRO ULTIMO LAVORO?
VUOI CONDIVIDERE UNA TUA IDEA O RICHIEDERE UNA CONSULENZA?
COMPILA IL FORM E TI RICONTATTIAMO APPENA POSSIBILE

PRIVACY

15 + 6 =